lunedì 17 giugno 2013

I fiori di cactus


I fiori dei cactus ti stupiscono sempre, perchè non pensi mai che dalle spine possa nascere un fiore. Voglio quindi cominciare così questo POST, per comunicarvi la gioia di aver passato anche questo guado di morte.


Per la prima volta dopo tanti mesi mi sono stesa sopra un lettino, senza che qualcuno con una siringa, mi iniettasse o prelevasse qualcosa.


Era presto e il silenzio era di paradiso, questa mattina, quando mi sono recata al mare.

Ho potuto così lodare benedire e ringraziare il Signore per tutto quello che gratuitamente mi stava donando.


Il cielo era terso, il sole tiepido e gli alberi erano mossi da una brezza leggera.




Le Lunghe attese, la paura, il terrore me li ero gettati dietro le spalle.


 

 (2 Cor 4, 8-9)
"Siamo tribolati da ogni parte, ma non schiacciati;
siamo sconvolti, ma non disperati;
perseguitati, ma non abbandonati;
colpiti, ma non uccisi" 

 

3 commenti:

dagioia ha detto...

Rammento bene quei luoghi, anche il lettino^_^!

Sono contenta che sei andata al mare,la brezza marina ti fa sicuramente bene.
Salutami Ric,un abbraccio.♥
Dani

ANGELO ha detto...

I fiori di cactus durano solo un giorno.
preFERISCO l'acqua che posso preLEVARE da quell'OTRE VEGETALE. Vera FONTE nel desERTO.

Anto ha detto...

Ho volutamente messo i fiori di cactus, proprio perchè durano poco, come le consolazioni. Il cielo si apre e si chiude. La fede è un cammino nel buio. Oggi Ric verrà a trovarmi: un raggio di sole.
@Dani spero che il ricordo susciti in te la nostalgia e il desiderio di tornare.Ciao. Buona giornata
@Angelo Dio ci parla attraverso la parabola della natura. Morte e resurrezione: facce di un'unica medaglia.Ciao Angelo. Buona giornata anche a te.