venerdì 24 agosto 2012

Perchè?



Perché dare la luce a un infelice
e la vita a chi ha amarezza nel cuore,

a quelli che aspettano la morte e non viene,
che la cercano più di un tesoro,

che godono fino a esultare
e gioiscono quando trovano una tomba,
a un uomo, la cui via è nascosta
e che Dio ha sbarrato da ogni parte?

Perché al posto del pane viene la mia sofferenza
e si riversa come acqua il mio grido,

perché ciò che temevo mi è sopraggiunto,
quello che mi spaventava è venuto su di me.

Non ho tranquillità, non ho requie,
non ho riposo ed è venuto il tormento!


( Giobbe 3, 20-26)





13 commenti:

Lucia Nadal ha detto...

Giobbe è conosciuto per la sua pazienza! Il Mistero elargisce a piene mani le Sue risorse. Usiamole. Auguri Antonietta! So che questo caldo non ti aiuta ad essere più serena. Prego per te.

riccardoparacchini ha detto...

Mi ha colpito la storia di questo ragazzo, che esce di casa e non tornerà più, massacrato, smembrato per i suoi organi.
http://www.avvenire.it/Mondo/Pagine/pakistan-ragazzo-morto.aspx

Una vita che non ha un peso, uomini che considerano la vita di una persona poco più che nulla.

Anto ha detto...

@Lucia grazie
@Riccardo "PERCHE'?"

Sara ha detto...

Forse dobbiamo...pregare di più!
Molto di più...
Che sia un buon fine settimana...e lieta domenica del Signore!
ciao!

FarfallaLegger@ ha detto...

Che ci sia un motivo in tutto questo? Io lo credo come credo che qualsiasi cosa succede sia dettata da Dio per una ragione che per noi sarà sempre difficile capire. Baciobacio con abbraccio

Gus ha detto...

Molti sono chiamati a portare la Croce e conoscendone il significato diventa meno pesante.
Ciao Antonietta.

Sara ha detto...

Quando la sofferenza è continua,cronica,inguaribile e (attualmente) incurabile è devastante,inconsolabile!
La mia è così, però ora sono quasi felice: è da tre mesi (tra alti e bassi) che sto benino! Ho ripreso il lavoro da mesi senza fare un giorno di assenza: erano sei terribili anni che non mi sentivo così! Non voglio gridare vittoria, ma dare solo la speranza! le mie sofferenze erano diventate atroci, insopportabili. Quando poi ho subito la trasfusione del sistema immunitario mi hanno "ammazzata" ..sono stata ricoverata 13 volte in quasi due anni..subito 4 interventi, poi la rianimazione e 7 mesi di allettamento! Lo ripeto: per me il carcinoma al seno è stata una passeggiata...soffrivo di mali ben più gravi!
Non dimenticherò mai!
Ma tu devi sperare, non può andare sempre male! E se lo dico io devi credermi!
Se hai problemi immunologici posso darti l'indirizzo di un bravissimo Prof di Verona.
Quando ti leggo mi sembra di rivere il mio calvario: anche l'impotenza distrugge!
Ora va un pò meglio?
Buona notte

dagioia ha detto...

Cara Anto tu ieri sera mi dicevi che eri alla ricerca di un senso per tutta la tua sofferenza,
Ho pregato e ti ho pensata, un senso c'è se abbracciamo la Croce di Cristo.
Spero tu abbia passato una notte quantomeno tranquilla, e....oggi all'opera con il tuo proposito molto saggio e pure divertente!Petto in fuori, testa alta e cuore seducente ♥♥♥

Buon fine settimana!

Rosella ha detto...

Antonietta carissima, c'è tanta gente che ti vuole bene, come dici anche tu ne hai passate veramente tante, momenti di scoraggiamento ne hai avuti,ma se sei riuscita a trovare la forza per andare avanti. Anche oggi la tua vita è piena di sofferenza, se non riesci più a comprendere e non hai voglia di pregare non fa niente, la sofferenza è già preghiera........... lo facciamo noi per te, tu però non lasciarti andare........sei di importanza vitale per molte persone,me compresa....
qiundi fatti coraggio, pensa anche un po' a te,la forza della guerriera che hai sempre avuto ritornerà.
Ti abbraccio forte! CIAO!

Sara ha detto...

Chiedo scusa Anto, colgo l'occasione per dire a Rossella che suo marito Carlo è un uomo meraviglioso, di una sensibilià non comune.. per noi è ancora vivo!
Mi ha aiutato tanto, con le sue mail, nei momenti di grave difficoltà!
Grazie!

rosella ha detto...

Hai ragione Sara, sono stata fortunata, Carlo era esattamente come lo definisci tu. Mi manca terribilmente......ora si trova in un'altra dimensione,ma lo sento vicino...............il Signore ha voluto così, e noi dobbbiamo accettare la sua volontà, anche se devo ammettere che è parecchio dura............
Ho riletto tutte le mail di Carlo per sentirmelo più vicino, non sapevo fossi tu, penso siano quelle in cui ti firmavi Silvana o no?
Sono felice se ti è stato di aiuto, è stato aiutato anche lui molto da persone conosciute tramite il computer, mezzo di cui all'inizio non voleva assolutamente saperne..............
Un caro saluto!

P-S- Antonietta anche se non riguarda il tuo post, però mi sembrava doveroso rispondere a Sara. Grazie per avermelo permesso. Ciao! Un abbraccio!

Sara ha detto...

Si, esatto il mio vero nome è Silvana!
Un mondo di bene a voi: Rosella e Anto

Sara ha detto...

Scusate, non so come mai ho fatto questo pasticcio! ho triplicato il commento! :(
cancello!
Notte a tutti!