martedì 3 luglio 2012

Mio Signore e mio Dio!





Gv 20,24-29
Tommaso, uno dei Dodici, chiamato Dìdimo, non era con loro quando venne Gesù. Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo».
Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!». Gli rispose Tommaso: «Mio Signore e mio Dio!». Gesù gli disse: «Perché mi hai veduto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto!».



Signore ti voglio lodare, benedire e ringraziare per Tommaso che tu hai scelto come apostolo, perché nella sua incredulità ognuno di noi potesse riconoscersi.
Grazie per il piccolo Tommaso che mi hai donato di incontrare sulla strada difficile e assurda del dolore innocente., attraverso la voce, gli occhi, le mani, il cuore di Daniela, la madre .
Grazie per la sua fede semplice e vigorosa, per quel sì ripetuto a te ogni giorno,.
Grazie per la luce e la serenità che doni a questa donna, che trasfonde alle persone che le hai affidate.
Signore grazie per la pace che dai ai sofferenti, agli afflitti, ai perseguitati, ai poveri, gr.azie per i misericordiosi, i miti, per tutti quelli che vivono le beatitudini evangeliche con gli occhi rivolti a te e il cuore aperto ai fratelli.
Grazie Signore perché in quella pace noi ti incontriamo e ti riconosciamo.
Aiutami nella mia incredulità quando la tua immagine è offuscata.
Aiutami a non staccarmi mai dalle tue ferite.
Signore continua ad entrare nelle nostre case, anche quando ti abbiamo alzato muri e chiuso le porte .
Illumina le nostre paure, liberaci dal pensiero che potremmo morire, donaci la tua pace Signore perchè gli uomini s'interroghino e credano in te.

2 commenti:

danielafenice ha detto...

BUONA DOMENICA NEL SIGNORE!!!


Gus ha detto...

Antonietta, ci sono quelli che toccano e non credono.
Per questo Tommaso è un santo.