domenica 22 dicembre 2013

ATTESA




Stillate dall’alto, o cieli, la vostra rugiada
e dalle nubi scenda a noi il Giusto;
si apra la terra e germogli il Salvatore. 
(Is 45,8)

2 commenti:

riccardoparacchini ha detto...

Una immagine bellissima e significativa, dell'attesa quotidiana.

ANGELO ha detto...

IO, da quando mi sono stati aperti gli occhi e le orecchie, mi chiedo SEMPRE se non sia il caso di cercare di sSVELARE e sPIEGARE queste PAROLE COPERTE e CHIUSE: "Stillate (filtrate) dall’alto (livelli superiori), o cieli (luoghi a noi inaccessibili per adESSO), la vostra rugiada (VERITA' trasudata) e dalle nubi (turbolenze) scenda a noi il Giusto (di che e rispetto a CHI?);
si apra la terra e germogli il Salvatore (da parte di CHI e per cosa?).
Ma alla FINE CHI HA VINTO se sembriamo ancora CACCIATI dal GIARDINO?
E' una SI-TUA-AZIONE il sentirsi GIA' salvati ... anche se manteniamo la CERTEZZA della proMESSA (sacrificio)?.
CHE TU POSSA sentire la NOSTRA presenza (ANGELI e ANIME di BUONA VOLONTA' anche quando gli viene impeDITO).