giovedì 12 luglio 2012

a Sua immagine: Shalom!

a Sua immagine: Shalom!: Matteo 10,7-15 In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Andate, predicate che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risusci...

4 commenti:

ANGELO ha detto...

Che bellissimo commento al PASSO odierno. Mi è parso sentire il SIGNORE. Eppure è lontano di un solo anno. Ma in Verità TUTTO è fermo fino al nostro passaggio ... con GESU'. E' LUI che ci fa leggere in un modo diverso anche il male.
Si è vero! E' bellissimo augurare la PACE a chi non trova PACE, a chi arriva a bestemmiare Dio ... come se lo conoscesse.
Chi ti tormenta! Chi ti fa del male! Dimmi cosa non va per te.
Che ti succede! SOLO DIO può chinarsi su di noi?
E NOI?
La nostra NAZIONE, paese di SANTI, di Missionari, sta diventando un inferno, un deserto ... una TERRA di Missioni.
Dove abbiamo sbagliato?
Dove hanno sbagliato i nostri Padri?

Che coraggio Pietro ad arrivare a dire questo davanti allo stesso Sinedrio che aveva tolto di MEZZO chi E' il MEZZO, in MEZZO e TUTTO per chi lo incontra UNA volta per TUTTE:

Allora Pietro, PIENO di Spirito Santo, disse loro: "Capi del popolo e anziani, visto che oggi veniamo interrogati sul beneficio recato ad un uomo infermo e in qual modo egli abbia ottenuto la salute, la cosa sia nota a tutti voi e a tutto il popolo d'Israele: NEL NOME di Gesù Cristo il Nazareno, che voi avete crocifisso e che Dio ha risuscitato dai morti, COSTUI VI STA INNANZI SANO E SALVO. Questo Gesù è la pietra che, scartata da voi, costruttori,
è diventata testata d'angolo.
In nessun altro c'è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini SOTTO il CIELO nel quale è stabilito che possiamo essere salvati".
(Atti 4,8-12)

GRAZIE ... immagine di LUI.

Lucia Nadal ha detto...

Anto passa da me a ritirare un premio! Ciao e buonanotte

fata confetto ha detto...

Cara Anto, trascrivo qui un invito, anche se non è in tema con il post :
L'iniziativa dei blogger per la sensibilizzazione sul disastro di Tambouctu, dopo la pubblicazione il 10 luglio di un post collettivo, continua con la proposta di mettere

un'immagine nella sidebar, in modo che vi rimanga, almeno finché, speriamo, questa dolorosa vicenda non avrà una soluzione accettabile,affinché la nostra iniziativa,

recepita da molti blogger, non resti il grido isolato di un giorno,
Per evidenziare la continuità con l'iniziativa precedente io ho usato come slogan il titolo del post.
In mancanza di altre idee o soluzioni personali, se vuoi puoi prelevare l'immagine e il testo da me.
Volendo si potrebbe collegare l'immagine all'URL di un testo,
ma anche la sola immagine può essere un richiamo utile allo scopo,
un piccolo contributo della blogsfera contro la distruzione di un patrimonio storico
culturale che impoverisce tutta l'umanità.
Grazie per l'ascolto saluti cari Marilena

fata confetto ha detto...

ERRATA CORRIGE:
la gatta frettolosa...ho scritto Tambouctu invece di Timbouctu, chedo venia!