lunedì 23 luglio 2012

Contemplazione


L'inizio più abituale della contemplazione è quello che avviene attraverso un deserto di desolazione. 
A mano a mano che avanzi, impari a riposare in questa arida quiete, e sempre più cresce in te la sicurezza di una presenza confortante e possente.
(Thomas Merton)

5 commenti:

Rosella ha detto...

.......se per riuscire ad avvertire questa presenza rassicurante che ci conforta, dobbiamo prima attraversare questo deserto di desolazione.......,
allora ben venga questo cammino, all'inizio non certo facile da intraprendere..............

Ciao, Antonietta. Su con il morale, guarda chi te lo dice????
Ti abbraccio. Buona settimana.

P.S. ora mi devo sbrigare, al pomeriggio lavoro.

fata confetto ha detto...

E'veramente grande il conforto che proviene da queste parole, proprio perché indicano una strada dolorosa, ma sicura verso la Consolazioine Vera. Abbraccio

riccardoparacchini ha detto...

33
Guardate a lui e sarete raggianti,
i vostri volti non dovranno arrossire.
Questo povero grida e il Signore lo ascolta,
lo salva da tutte le sue angosce.

Un libretto di Merton lo avevo letto.

Mr.Loto ha detto...

Meno "distrazioni" ci sono intorno a noi e più il nostro cuore è attento; e nel silenzio, nella solitudine e nel dolore riusciamo a scorgere meglio Dio che è sempre con noi, ma che spesso lasciamo da parte, presi come siamo dai nostri beni materiali, dai nostri impegni sociali, dalle nostre emozioni.

Un caro saluto e buona settimana.

Saray ha detto...

Non sono una contemplativa e faccio fatica a rimanere nel silenzio purtroppo.
Grazie per la citazione...ne avevo veramente bisogno.
Un abbraccio cara :)