mercoledì 18 gennaio 2012

Giganti

 (1Sam 17,32-33.37)
In quei giorni, Davide disse a Saul: «Nessuno si perda d’animo a causa di costui. Il tuo servo andrà a combattere con questo Filisteo».
Saul rispose a Davide: «Tu non puoi andare contro questo Filisteo a combattere con lui: tu sei un ragazzo e costui è uomo d’armi fin dalla sua adolescenza». Davide aggiunse: «Il Signore che mi ha liberato dalle unghie del leone e dalle unghie dell’orso, mi libererà anche dalle mani di questo Filisteo». Saul rispose a Davide: «Ebbene va’ e il Signore sia con te».
 


Meditando la lettura che la liturgia oggi ci propone, mi chiedo  quali giganti  il Signore mi chiama a sconfiggere.

4 commenti:

Mr.Loto ha detto...

Riuscire a cavarsela ed andare avanti in questa società vivendo onestamente e rispettando le leggi di Dio equivale a sconfiggere un gigante; ovviamente poi, mentre siamo occupati in questa sfida, se ne possono presentare altri che però riconosceremo al momento opportuno.

Un saluto

Riccardo Paracchini ha detto...

Il gigante che è dentro di noi?

Gus ha detto...

Il male, direi.
Ciao Antonietta.

Anto ha detto...

Lo scoraggiamento, il venir meno della speranza, la fede che vacilla.