lunedì 1 novembre 2010

Catechesi






Così il primo novembre, festa di tutti i Santi, si presentavano le porte d'ingresso delle nostre reciproche case: quella di Giovanni ed Emanuele e la nostra.
Giovanni ha voluto sapere di chi erano quelle fotografie
.

10 commenti:

paracchini ha detto...

urca!! 6 pipistrelli neri???

Saraysun ha detto...

Io da piccola avevo i vari  "santini"  che le suore del catechismo ci davano a ogni ricorrenza o festa. Ora i bambini non sanno cosa siano. Hai fatto bene a metterli al posto delle zucche di Halloween che rincretiniscono i nostri bimbi italiani. Un caro saluto e un abbraccio :)

lucianadal ha detto...

ciao Anto. Bella la porta con i Santi!

anonimo ha detto...

E se invece non mettessimo proprio nulla alle nostre porte in ocasione di "tutti i santi" (che forse dovrebbe essere "tutti santi!!!!!"?
Così, tanto per dire che:

1) la santità è per tutti (anche per quelli che appendono i pippistellni)
2) la santità spesso è nascosta
3) la santità è dietro la porta o l'angolo (come si preferisce)
4) non è anteponendosi che si risolve qualcosa

San Filippo Neri ha favorito conversioni enormi con un semplice e divertente
"State buoni ..... se potete".

Comunque sono carine tutte e due le porte: per una si ride e per l'altra si pensa ...

anonimo ha detto...

#4
"Siate buoni... se potete". Bell'invito...
Come cercare, tutti, belli e brutti, bagnati e asciutti, atei, miscredenti o credenti o filosofici o altro... di essere umani e possibilmente fraterni nelle relazioni con gli altri: diventeremmo più buoni, forse; meno cattivi, sicuramente.
Grazie.
E ciao!

La compagnìa degli illusi.

laprimaparola ha detto...

@carlo, Rossella e amici. Io penso che don Bosco abbia detto anche altro o piuttosto abbia fatto vedere altro prima di dire quelle parole. E' chiaro che ognuno fa quello che può, ma la direzione è importante conoscerla o indicarla, anche solo suscitando una domanda. Al mio nipotino io non ho detto nulla del suo costume da scheletro, nè che era peccato festeggiare halloween. Ho solo esposto le immagini di qualche santo per avere l'opportunità, qualora me lo avesse chiesto, di dirgli chi erano e cosa avevano fatto.
Cosa che è accaduta, come prevedevo.
A noi il compito di seminare con discrezione, senza fare violenza a nessuno,ma chi fa piovere e crescere è solo il Signore.
Cordiali saluti

laprimaparola ha detto...

@compagnia degli illusi. Vi potete spiegare meglio? Grazie

laprimaparola ha detto...

@Saraysum Che bello leggerti di nuovo. Ci sono tante cose che ci accomunano.Spero che tu sia tornata per rimanere.

anonimo ha detto...

Carissima Antonietta (#7),
era in senso positivo, soltanto per ribadire, rinforzare quell'ottimo invito di san Filippo Neri, proposto da Anna, "state buoni, se potete" in "siate buoni, se potete". Cioè ESSERE più buoni (o meno cattivelli...).
Un caro, cordiale saluto.

I soliti...

danielafenice ha detto...

      
Ci sazieremo , Signore, contemplando il tuo volto.
Accogli, Signore, la causa del giusto, sii attento al mio grido.
Porgi l'orecchio alla mia preghiera: sulle mie labbra non c'è inganno.
Sulle tue vie tieni saldi i miei passi e i miei piedi non vacilleranno.
Io t'invoco, mio Dio: dammi risposta; porgi l'orecchio, ascolta la mia voce.
Proteggimi all'ombra delle tue ali;
io per la giustizia contemplerò il tuo volto,
al risveglio mi sazierò della tua presenza.

Dal Salmo 16

Cara Anto, mi sembra che questo Salmo sia provvidenziale,
in questo momento , per te, ora.
Buon pomeriggio!!